Un’infermiera pediatrica adotta un bambino prematuro dopo averne avuto cura

Una infermiera pediatrica di 25 anni ha deciso di adottare un bambino di cui si era occupata in ospedale e diventare sua madre single.

Claire Mills lavora turni di 12 ore nell’unità di terapia intensiva neonatale di un ospedale del Texas ed è circondata dai bambini tutto il giorno.

La sua vita è cambiata completamente quando ha incontrato Jackson. È arrivato cinque settimane prima, pesando appena 1,7 kg.

“Ho provato un’immediata connessione con lui”, ha detto.

La madre di Jackson ha dovuto sottoporsi a un cesareo d’urgenza, e Jackson è dovuto rimanere in terapia intensiva neonatale per le prime 5 settimane della sua vita, dove è stato nutrito e curato da Mills.

Si è avvicinata molto a Jackson, alla sua madre e all’assistente sociale dei servizi di protezione dell’infanzia assegnata al suo caso.

Claire è rimasta devastata quando ha saputo che la madre e il bambino erano stati dimessi

dall’ospedale quando lei non era in servizio e è scoppiata in lacrime quando ha chiamato l’assistente sociale, offrendosi di aiutare la madre in difficoltà.

La madre di Jackson voleva un’altra casa e un’altra madre per Jackson, poiché non aveva i mezzi per garantire a Jackson una crescita adeguata, e ha chiesto a Mills se poteva farlo al suo posto.

Considerandolo un segno da parte di Dio, Mills ha detto che aveva appena finito di costruire il suo appartamento da single ed era molto entusiasta dell’adozione.

Ha immediatamente chiamato sua madre e le ha chiesto se poteva adottare un bambino e diventare madre single.

La madre è stata entusiasta e c’era ancora una culla dei suoi fratelli in casa, quindi sua madre ha detto che poteva usarla.

Mills ha avviato le pratiche per l’adozione e ha portato Jackson a casa a giugno.

Il passaggio da una giovane donna spensierata a madre single non è stato facile per lei, ha detto:

“La prima settimana è stata molto difficile”, ha detto. “Avevo la sensazione di piangere tutti i giorni.”

Così ha creato una routine e ha incluso sua madre come punto di riferimento, mentre Mills lavora quattro turni da 12 ore ogni settimana, Jackson resta con sua madre durante quel tempo.

Mills lo visita ogni giorno prima di andare a lavorare e poi per i restanti 3 giorni della settimana, è con lei.

“È così felice”, ha detto. “È così piacevole.” A 4 mesi, Jackson è in buona salute, a parte un piccolo raffreddore, ora è stato introdotto ai cereali nella sua dieta di latte in formula.

Dice che ora Jackson ha messo su peso ed è diventato il presepe dall’aspetto trasandato che ha rubato il cuore di Mills.

Ha detto: “Anche io sono nata prematura”, aggiunge, “E questo ha influenzato la mia decisione di diventare un’infermiera pediatrica in un’unità di terapia intensiva.”

Claire dice: “Non è normale vedere qualcosa che dovrebbe essere felice trasformarsi in qualcosa di così brutto”, ha detto. “Non riesco a ricordare com’era la mia routine prima di lui”, ha detto.

Ha seguito il suo cuore e ha deciso di dare una casa per sempre a Jackson, questo gesto di gentilezza da parte di Claire ha dato al bambino una seconda possibilità nella vita.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un’infermiera pediatrica adotta un bambino prematuro dopo averne avuto cura
Il vero motivo per cui Sophie Turner ha lasciato i loro figli con Joe Jonas ed è tornata nel Regno Unito