La “doppleganger” di Angelina Jolie, che ha sorpreso tutti uscendo di prigione dopo aver ingannato tutti

Sahar Tabar, autoproclamatasi sosia di Angelina Jolie, ha suscitato parecchio scalpore sui social media dal momento

in cui ha iniziato a pubblicare foto di sé, affermando di essersi sottoposta a 50 interventi chirurgici per assomigliare alla star di Hollywood.

Il suo account Instagram ha attirato oltre 480.000 follower che l’hanno soprannominata ”zombie” e ”sposa cadavere” a causa del suo aspetto eccentrico.


In seguito, però, Tabar ha confessato che il numero di interventi chirurgici che avrebbe subito era esagerato e che la maggior parte delle sue foto era stata ritoccata con Photoshop.

Chiesto perché si ritraesse con una pelle grigiastro, labbra e zigomi eccessivamente grandi, ha dichiarato che si stava solo divertendo.

In un’intervista con Sputnik, ha detto:

“Ora posso vedere che ho qualcosa in comune con lei, Angelina Jolie, ma mi diverto, e assomigliare a qualcuno non è il mio obiettivo.

“Ogni volta che pubblico una foto, rendo il mio viso più divertente e buffo, è una forma di espressione personale, una sorta di arte. I miei fan sanno che questo non è il mio vero volto”, ha aggiunto.

Tuttavia, il suo aspetto non è passato inosservato a milioni di persone, ma l’ha messa in grossi guai.

Vivendo in Iran, dove le regole sul modo in cui le donne devono apparire e vestirsi sono rigide,

Tabar è stata accusata di blasfemia, istigazione alla violenza, guadagno attraverso mezzi inappropriati e incoraggiamento dei giovani alla corruzione.

Il suo avvocato ha affermato che era stata successivamente assolta di due delle quattro accuse a suo carico, ma non ha voluto fare ulteriori commenti in quanto Tabar sperava ancora in un perdono.

Invece, è stata condannata a 10 anni di prigione. In un momento ha chiesto l’intervento di Angelina Jolie, di cui è una grande fan, per fare campagna per la sua liberazione, dicendo:

“La Repubblica Islamica ha una storia di tormentare le donne. Dobbiamo essere uniti contro questo apartheid di genere”.

Quando è uscita pubblicamente ed ha espresso rimorso, il suo discorso ha suscitato simpatia.

I documenti medici hanno mostrato che al momento del suo arresto, Tabar soffriva di malattie mentali.

Poco dopo essere stata mandata in prigione, è stato riportato che è stata presa in cauzione.

La verità è che senza trucco eccessivo, Tabar sembra comunque una persona normale in qualche misura.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

La “doppleganger” di Angelina Jolie, che ha sorpreso tutti uscendo di prigione dopo aver ingannato tutti
La rete ha ottenuto nuove foto delle quintuple cresciute: andranno già a scuola