Un bambino paziente cardiaco balla con un’infermiera ogni giorno: una storia commovente

Un video che mostra il personale ospedaliero ballare con un giovane paziente sta incoraggiando e alzando il morale di tutti coloro che hanno qualcuno in ospedale.

Lauren Sheffer ha registrato il video di suo figlio Blake presso il Children’s Healthcare of Atlanta presso Egleston.

Dice che suo figlio, nato prematuramente, è stato ricoverato in quell’ospedale molte volte dopo aver avuto episodi simili a crisi epilettiche.

Lei attribuisce allo staff sanitario lì il merito di aver salvato la vita di suo figlio due volte.

È stato l’incubo di ogni madre quando Sheffer ha trovato Blake privo di sensi nel suo lettino.

È stato immediatamente portato all’Unità di Cura Cardiaca Acuta per Bambini dove è stato diagnosticato con la tachicardia sovraventricolare (SVT), che causa un battito cardiaco anormalmente veloce.

Oltre all’SVT, a Blake è stata diagnosticata anche una malattia del sangue.

Blake ha ancora complicazioni e visita frequentemente l’ospedale, essendo stato al Children’s oltre cinque volte da ottobre 2019.

Il personale è diventato un’estensione della sua famiglia, ha detto l’ospedale, il che è evidente dal video condiviso dalla madre.

Nel video, Blake è visto ballare insieme al Tecnico dei Servizi Ambientali Quanda Riles.

“La mia parte preferita nel lavorare per il Children’s è far sentire i pazienti felici e a loro agio perché non si sa cosa stia passando una famiglia”, ha detto Riles.

“Cerco sempre di far sorridere i loro volti.” Sheffer dice che suo figlio e Quanda hanno le sessioni di ballo insieme quasi ogni giorno.

 

https://www.instagram.com/p/CBTXgBhpOLO/?utm_source=ig_embed&ig_rid=6786e4df-3809-41f6-a7d5-a86e0be66ae8

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un bambino paziente cardiaco balla con un’infermiera ogni giorno: una storia commovente
Un bambino canta ”10,000 Hours” al fratellino con la sindrome di Down in un adorabile video