Questa ballerina di 25 anni è morta dopo che i biscotti del supermercato sono stati erroneamente etichettati

Órla Baxendale, una ballerina professionista di 25 anni, ha tragicamente perso la vita l’11 gennaio a causa di una reazione allergica fatale dopo aver mangiato un biscotto con etichetta errata.

La giovane donna ha consumato un biscotto alla vaniglia Florentine “prodotta da Cookies United e venduta da Stew Leonard’s, che conteneva arachidi non dichiarate”,

come comunicato da uno studio legale che rappresenta la famiglia della ballerina deceduta.

Purtroppo, è andata in shock anafilattico e, nonostante gli sforzi degli amici nel cercare di salvarla somministrandole l’epi pen e portandola d’urgenza in ospedale, ha perso la vita.

La confezione del biscotto indicava che “soia, grano e latte” erano utilizzati per fare i biscotti, ma l’etichetta non era completamente accurata.

In una dichiarazione condivisa da Stew Leonard Jr., ha rivelato che il loro fornitore

“ha cambiato la ricetta e ha iniziato a passare dalle noci di soia alle arachidi, e il nostro responsabile della sicurezza principale di Stew Leonard’s non è mai stato avvisato”.

Inoltre, la dichiarazione recitava: “È un giorno triste per noi. Siamo tutti devastati, molto tristi. Ho quattro figlie, una delle quali è nella ventina.

Posso immaginare come si senta quella famiglia in questo momento, e siamo tutti molto, molto tristi per questa cosa.”

Cookie United, che produce i biscotti che vengono successivamente confezionati da Stew Leonard’s con le loro etichette,

afferma di aver informato quest’ultima del cambiamento negli ingredienti utilizzati per produrre il biscotto che ha causato la morte di Baxendale.

“Questo prodotto viene venduto con il marchio Stew Leonard’s e confezionato nei loro impianti. L’etichetta errata è stata creata e applicata al loro prodotto da Stew Leonard’s”, ha dichiarato un portavoce di Cookie United.

La dichiarazione del produttore includeva immagini

delle etichette aggiornate dei biscotti inviate a 11 dipendenti di Stew Leonard’s il 20 luglio 2023, con la confezione dei biscotti alla vaniglia Florentine che indicava le arachidi come ingrediente.

Mentre le due aziende si scaricano reciprocamente la responsabilità, il Dipartimento per la Protezione del Consumatore e il Dipartimento della Salute Pubblica del Connecticut hanno aperto un’indagine.

“Una corretta etichettatura in modo che le persone con allergie alimentari possano proteggersi adeguatamente è di importanza primaria.

Sono devastato nell’apprendere di questo incidente e lavorerò con i partner per assicurarci di poter proteggere le persone con allergie alimentari”, ha dichiarato il Commissario del DPH Dr.

Hanno descritto l’incidente come una “tragedia straziante che non avrebbe mai dovuto accadere” e hanno aggiunto di essere desiderosi di giungere alla verità del caso.

L’avvocato della famiglia della giovane donna, Marijo Adimey, ha detto:

“Poiché Órla era così vigile e attenta a tutto ciò che toccava, ha effettivamente cercato su Google ‘nocciolina di soia’, che è scritta sulla confezione, per assicurarsi che una nocciolina di soia non fosse una nocciola”.

Ha inoltre detto che l’indagine sulla morte della ballerina, trasferitasi dall’Inghilterra a New York per perseguire una carriera professionale, ha rivelato “negligenza grave e condotta imprudente del produttore e/o venditori”.

“Questo fallimento nella corretta divulgazione ha portato a questo risultato devastante ma evitabile”, ha aggiunto Adimey.

Siamo profondamente addolorati per questa tragedia. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con la famiglia di Baxendale. Possa riposare in pace.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Questa ballerina di 25 anni è morta dopo che i biscotti del supermercato sono stati erroneamente etichettati
Padre e figlia di 3 anni uccisi a colpi di arma da fuoco nella loro casa nel Kentucky in pieno giorno