Una donna abbandona il suo bambino a casa del fidanzato e lui decide di crescere il bambino come se fosse suo

Ci sono molti modi per diventare genitori.

Non è obbligatorio avere un legame biologico con un bambino per amarlo come se fosse proprio.

La vita può spesso sorprenderci, e la genitorialità può accadere in modi inaspettati, come nel nostro articolo.

Questa storia risale a circa 25 anni fa, quando Costa ha aperto la porta e si è trovato davanti la sua ragazza con un bambino.

Moisés Costa non è venuto a sapere della gravidanza della sua ragazza fino a quando non è stata già incinta di 5 mesi.

Tuttavia, aveva la sensazione di non essere il padre del bambino.

“Eravamo insieme, ma lei viveva in una zona rurale,” ha detto.

Così un giorno, lei l’ha chiamato per dire che era incinta e poi è sparita.

Quando il bambino aveva circa 2 mesi, lei è tornata, ha detto che doveva fare un po’ di shopping e voleva lasciarlo. Da quel giorno, non è tornata mai più.

Dopo la scomparsa della madre del bambino, Costa ha deciso di fare un test del DNA, che ha confermato i suoi sospetti che non fosse il padre biologico del bambino, Davyd.

Anche se Costa sapeva di non essere il padre biologico, ha comunque scelto di prendersi cura del ragazzo.

La madre biologica di Davyd l’ha visitato alcune volte quando era più giovane, ma era evidente per Costa che non aveva interesse a riprendersi suo figlio o ad aiutare.

Ora Davyd ha 25 anni e sono ancora insieme.

“È mio figlio nel mio cuore. Anche se siamo registrati come fratelli, lui è mio figlio e il mio miglior amico, e farò tutto per prendere cura di lui,” ha condiviso Costa.

Poco dopo il suo arrivo, Davyd si è ammalato ed è dovuto essere portato in ospedale per ricevere cure mediche.

In quel momento Costa e la sua famiglia non erano a conoscenza della condizione di salute di Davyd. In seguito i medici hanno scoperto che aveva una lesione cerebrale.

In realtà, il ragazzo era stato diagnosticato con paralisi cerebrale, epilessia e atrofia permanente degli arti.

E oltre a queste disabilità, non è in grado di parlare e richiede una supervisione costante in quanto non può essere lasciato da solo.

Nonostante tutte le difficoltà finanziarie, Davyd è in buone mani.

Prendersi cura di Davyd è un compito impegnativo per Costa e sua madre settantaduenne a causa delle sue disabilità, poiché il trattamento costa molto denaro e deve esserci sempre qualcuno intorno a lui.

Con il passare del tempo, Costa si preoccupa di chi si prenderà cura di lui in futuro.

Attualmente sta cercando il padre biologico e altri parenti di Davyd, ma ama profondamente Davyd e non vuole lasciarlo a qualcun altro.

“Davyd è l’amore della mia vita. Non lo darò a nessun altro,” ha detto Costa.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una donna abbandona il suo bambino a casa del fidanzato e lui decide di crescere il bambino come se fosse suo
A cinque mesi di età, questo piccolo impressiona gli spettatori con la quantità di capelli che ha