Un bambino visita il luogo di riposo finale del suo gemello per raccontargli del suo primo giorno di scuola materna

Una donna di nome Brooke Myrick ha ricevuto la notizia di aspettare due gemelli.

Era felice e non vedeva l’ora di tenere i suoi due pacchetti di gioia tra le braccia, ma purtroppo, solo uno dei suoi ragazzi ha sopravvissuto.

Mentre Walker è stato accolto nel mondo, suo fratello gemello Willis è mosrto nel grembo materno quando la madre era alla 24ª settimana di gravidanza.

La causa di questa devastante perdita è stata la sindrome della trasfusione gemellare (TTTS),

una condizione in cui i gemelli condividono una placenta e vasi sanguigni che portano ossigeno e nutrienti necessari per la crescita dei feti.

Purtroppo, questa sindrome significa che i vasi sanguigni non distribuiscono i nutrienti necessari a tutti i bambini in modo equo.

Di conseguenza, uno dei bambini riceve meno sangue degli altri, il che può facilmente portare a un fallimento degli organi ancora nel grembo materno.

Anche il feto che riceve troppo sangue può affrontare gravi conseguenze come problemi cardiaci.

Brooke non era mai stata informata di una cosa del genere fino a quando i suoi bambini non sono stati diagnosticati con questa condizione.

Quando Walker cresceva, i suoi genitori gli hanno raccontato del suo fratellino che non è riuscito a vedere il mondo. È stato allora che Walker ha sviluppato una forte connessione con il suo defunto fratello.

Il giorno in cui ha iniziato la scuola materna, Walker ha chiesto ai suoi genitori di portarlo sulla tomba di Willis. Brooke ha scattato quindi una foto di suo figlio che in seguito ha condiviso online.

“Walker aveva cinque anni e aveva appena iniziato la scuola materna”, ha scrito. “L’ho trovato così dopo aver preso il mio bambino dalla macchina.

Walker ci ha detto che voleva parlare a Willis dell’inizio della scuola.” Poi ha aggiunto: “L’ho visto seduto lì e sapevo che dovevo scattare una foto.”

In previsione di portare a casa i bambini, Brooke e suo marito hanno vomprato due culle e il doppio di tutto ciò di cui un bambino ha bisogno.

“Mi si è spezzato il cuore tornare a casa e vedere i completini doppi che avevamo acquistato il mese prima.”

Parlando della sindrome che ha ucciso il suo bambino, questa madre devastata ha detto:

“Non siamo stati sottoposti a screening, né il nostro medico ci ha indirizzato a uno specialista o sapeva persino che i miei ragazzi erano identici e condividevano una placenta.

Combattiamo per la consapevolezza a causa della mancanza di conoscenza che il nostro medico possedeva su questa malattia.”

Walker ha altri tre fratelli, ma sente comunque una forte connessione con il fratello che non ha mai incontrato.

“Gli abbiamo sempre detto che è un gemello”, ha detto Brooke.

“Anche da bambino, parlavo di Willis e sul suo volto compariva un piccolo sorriso. Penso che sapesse di chi stavo parlando. Penso che abbia sempre sentito quella perdita.

Non gli piaceva dormire da solo da bambino. E alle ecografie, lo vedevamo ancora dare calci a suo fratello, aspettando una risposta.

Credo che la loro connessione sia forte, anche nella morte. I gemelli identici sono noti per portare una connessione molto forte e credo che sia ancora presente con i miei ragazzi.

Walker ha il desiderio di assicurarsi che Willis non venga mai dimenticato. Willis vive davvero attraverso Walker e penso che vegli su di lui.”

Siamo molto dispiaciuti per la perdita di questa famiglia!

 

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un bambino visita il luogo di riposo finale del suo gemello per raccontargli del suo primo giorno di scuola materna
“Siamo destinati”: Meg Ryan, 62 anni, condivide aggiornamenti emozionanti sulla figlia adottiva