Un’infermiera ha compiuto un gesto straordinario per un neonato nato prematuramente, vestendolo con una mantellina di Superman

Michelle Campbell e Chris Korres non vedevano l’ora che il loro primo bambino nascesse.

Per loro sorpresa, il grande arrivo del dolce bambino Benjamin è avvenuto due mesi prima del previsto e ciò ha significato che avrebbe dovuto trascorrere del tempo in ospedale, nell’unità neonatale.

I nuovi genitori erano perfettamente consapevoli che i neonati prematuri potrebbero non svilupparsi allo stesso ritmo dei bambini nati

intorno alla loro data di nascita prevista, ma non erano davvero preoccupati fintanto che il loro figlio stava perfettamente bene.

I medici erano soddisfatti del ritmo di sviluppo di Benjamin

e dopo due mesi sotto la loro cura, era finalmente pronto per tornare a casa con la mamma e il papà che lo aspettavano con ansia.

Un paio di giorni prima del suo congedo, Michelle e Chris sono andati a controllare il loro bambino quando hanno notato qualcosa di molto insolito.

Benjamin era vestito con una minuscola mantellina di Superman con la lettera B al posto della S.

C’era un biglietto attaccato al letto che diceva: “Al nostro piccolo supereroe, tutto l’amore da Stephanie T”.

Questi genitori sono stati così profondamente toccati da questo incredibile gesto che non sono riusciti a trattenere le lacrime di felicità.

L’unico mistero attorno a questo regalo era chi fosse Stephanie.

Dopo aver chiesto in giro, hanno scoperto che Stephanie era un’infermiera di un’unità neonatale responsabile di Benjamin e degli altri neonati prematuri.

Questa infermiera devota ha lavorato all’Ospedale Generale Ebraico di Montreal per un anno e durante quel breve periodo ha cambiato la vita di molti bambini e genitori mostrandogli quanto le stesse a cuore.

In effetti, aveva realizzato circa 100 mantelline per altrettanti piccoli supereroi.

“Porta un sorriso sul viso dei genitori in un momento che non è così buono, quindi è stato davvero speciale per noi aver ricevuto questo,” ha detto Michelle.

Da allora, Benjamin è a casa e sta benissimo. È davvero un supereroe che si sta sviluppando come se non fosse nemmeno nato prematuramente.

È super carino e rende la sua mamma e il suo papà estremamente felici. Stephanie è solo un altro esempio di quanto siano importanti medici, infermieri e tutti gli operatori sanitari.

Sono sempre lì per fornire aiuto e spesso vanno oltre per il benessere dei loro pazienti.

Condividi questa storia se sostieni gli operatori sanitari e sei grato per tutto ciò che fanno.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un’infermiera ha compiuto un gesto straordinario per un neonato nato prematuramente, vestendolo con una mantellina di Superman
Agnetha Fältskog è diventata una superstar con gli ‘ABBA’ – meglio sedersi prima di vederla oggi, a 72 anni