Un antico pavimento a mosaico romano è stato scoperto sotto un vigneto italiano

Il quartiere italiano di Negrar di Valpolicella, situato vicino a Verona, a nord-est del paese, nascondeva un segreto, e gli archeologi sono finalmente riusciti a scoprirlo.

Mentre un gruppo di architetti stava lavorando in questo luogo, sono incappati in una scoperta straordinaria. Sotto terra c’era un mosaico romano intatto, un autentico tesoro storico.

Questo faceva parte di una scoperta precedente di un edificio, e anche se gli archeologi sapevano che esisteva, hanno impiegato decenni alla sua ricerca senza successo.

Si ritiene che il pavimento a mosaico risalga al III secolo d.C., e attualmente i professionisti stanno cercando un modo per scavarlo senza danneggiarlo.

Il paese sta considerando l’opzione di rendere questo mosaico accessibile e aperto al pubblico in accordo con il proprietario del terreno sotto il quale è stato scoperto.

“I risultati non arriveranno presto e saranno necessarie risorse significative. Ma è importante, finalmente, tracciare la strada.”

I lavori di scavo sulla Villa Romana sono iniziati circa 30 anni fa e poi si sono interrotti prima di riprendere la scorsa estate grazie a un team della Soprintendenza per l’Archeologia, le Belle Arti e il Paesaggio di Verona.

Purtroppo, a causa della pandemia, i lavori sono stati costretti a subire ritardi fino a quando questo mosaico è stato scoperto di recente.

Quando l’archeologo Myko Clelland ne ha twittato e pubblicato le foto, il suo post è diventato virale quasi da un giorno all’altro.

Dio solo sa quali altri oggetti meravigliosi che testimoniano la vita delle persone che abitavano questo mondo molto prima che noi arrivassimo sulla Terra stia nascondendo.

Per favore, condividi questa storia con la tua famiglia e i tuoi amici su Facebook.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: