Alla madre è stato detto che il bambino era morto nel grembo materno e settimane dopo, ha partorito un figlio

Una mamma britannica è stata informata dai medici che il suo bambino era morto nel grembo materno, ma poi ha partorito 4 settimane dopo.

Lei sta celebrando la nascita del figlio come il suo “Miracolo di Natale”. A 20 settimane, Hannah Cole, di 27 anni, ha avuto la rottura delle acque.

La futura madre, della West Yorkshire, Inghilterra, è stata poi ricoverata presso il Bradford Royal Infirmary.

Successivamente, un giorno dopo, i medici le hanno detto che il suo bambino non ancora nato era morto nel suo grembo, poiché non poteva essere rilevato alcun battito cardiaco.

Tuttavia, lei ha richiesto una seconda ecografia perché sentiva nell’intimo che suo figlio era ancora vivo. E nella seconda ecografia, il suo battito cardiaco è stato finalmente rilevato.

Cole ha dato alla luce, 4 settimane dopo, il 30 ottobre, suo figlio Oakely Cole-Fowler che pesava appena 1,7 libbre (780 grammi), nato prematuramente a 24 settimane e tre giorni soltanto.

Sfortunatamente, a soli otto giorni di vita, il piccolo Oakley è stato sottoposto a una “grave operazione” dopo essere stato diagnosticato con l’enterocolite necrotizzante, in cui i tessuti nell’intestino diventano infiammati e muoiono.

Gli è stata anche applicata una sacca per lo stomia e dovrà affrontare ulteriori interventi chirurgici in primavera.

Tuttavia, ora sta respirando autonomamente e senza alcuna assistenza.

“È stato assolutamente sorprendente fin da quando è nato. È progredito in modo incredibile. Ora sta benissimo… È stato assolutamente brillante”, ha detto la madre.

“È il mio Miracolo di Natale”, dice Cole

Il “piccolo combattente” Oakely, come lo descrive sua madre, sarà in trattamento e monitorato dai medici fino alla sua data di parto originale, il 9 febbraio.

Cole spiega che l’intero calvario è stato per lei un’altalena emotiva, ma ora è finalmente sollevata ed esclama gioiosamente che suo figlio è il suo “miracolo di Natale”.

Dopo che Cole ha fatto un reclamo all’ospedale riguardo al trattamento ricevuto dallo staff medico durante la sua gravidanza con Oakley.

Hanno confermato che un’indagine sugli eventi intorno alle sue ecografie nell’ottobre era stata conclusa.

“Vorremmo inviare le nostre congratulazioni a lei e alla sua famiglia per la nascita di Oakley e augurare alla famiglia tutto il meglio durante il suo lungo viaggio neonatale”, ha detto il portavoce dell’ospedale.

L’ospedale ha anche chiesto scusa alla famiglia per aver causato angoscia e ansia ingiustificate. Con il bambino ancora in ospedale,

Cole dice di sentirsi persa e stressata avendo passato attraverso l’intero processo di dichiarare suo figlio morto nel suo grembo,

poi ritrovare il suo battito cardiaco, dare alla luce Oakley prematuramente e, in cima a tutto ciò, Oakley ha dovuto subire un intervento chirurgico importante.

Non è stato facile nemmeno per l’intera famiglia mentre aspettano con impazienza che il piccolo Oakley torni a casa.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Alla madre è stato detto che il bambino era morto nel grembo materno e settimane dopo, ha partorito un figlio
Le donne si avvicinano a una lapide pensando che nessuno possa vedere, solo che c’è una telecamera puntata su di loro