Una bambina di 3 anni viene presa dal dolore: ora la mamma sta diffondendo la parola sui pericoli nascosti della spiaggia

Trascorrere del tempo di qualità con la propria amata famiglia è uno degli aspetti più importanti della vita.

Condividere e prendersi cura gli uni degli altri rende solo più forte il legame tra i membri. Ora, se ci pensi, niente è davvero meglio che fare un viaggio insieme.

Sciare in inverno e godersi la spiaggia durante le giornate calde sembra un piano perfetto. E questo è quello che ha fatto una famiglia.

Hanno deciso di divertirsi al mare, ma mai avrebbero pensato che quel giorno che doveva essere il motivo per creare i migliori ricordi si sarebbe trasformato in un incubo.

Mentre Katja Kafling e i suoi figli erano in spiaggia, ha sentito improvvisamente suo figlio gridare.

Quando si è voltata verso di lui, è rimasta completamente scioccata perché era coperto di sangue.

Quello che è successo a questo giovane ragazzo è stato davvero devastante e ora sua madre sta diffondendo la parola e vuole avvertire gli altri dei pericoli della spiaggia.

Jacob, che aveva solo tre anni all’epoca, stava godendo il sole fuori Roskilde, in Danimarca, quando è successo l’incidente.

Il povero ragazzo aveva i suoi piccoli piedi gravemente bruciati. Era così grave che la sua pelle si è staccata.

È stato rapidamente portato al Pronto Soccorso e i medici stavano guardando i suoi piedi ignari di cosa avrebbe potuto causare tali ustioni.

La madre di Jacob ha spiegato come il ragazzo sia accidentalmente inciampato in pezzi ardenti di carbone e legna che erano nascosti sotto la superficie sabbiosa.

Qualcuno stava facendo un falò e ha deciso di spegnerlo coprendolo con della sabbia. Tuttavia, questa è la cosa peggiore che si possa fare perché farlo ha l’effetto opposto.

La dottoressa Marianne Cinat presso il Centro per le Ustioni Regionali dell’UCI dice

che molte persone usano la sabbia per raffreddare o spegnere i fuochi senza sapere che “la sabbia trattiene il calore, rendendo i carboni ardenti ancora più caldi”.

Per quanto riguarda il piccolo Jacob, ha dovuto subire un lungo e doloroso processo di recupero.

Tuttavia, la sua famiglia è infinitamente grata che i medici abbiano fatto tutto il possibile per salvare i suoi piedi sapendo che la prima cosa che hanno considerato fosse l’amputazione a causa dell’estensione delle ustioni.

Hanno effettuato molteplici interventi chirurgici in cui hanno eseguito un trapianto di pelle per riparare i suoi piedi.

Ora, quattro anni dopo il devastante incidente, Jacob è un ragazzo felice. Ma, avrà sempre le cicatrici che gli ricorderanno ciò che è successo quel giorno.

Questa storia ha un lieto fine e serve a ricordare agli altri di fare attenzione mentre sono in spiaggia. Così come a rendere le persone consapevoli di spegnere correttamente il fuoco.

E se vedi qualcuno che lo copre con della sabbia, per favore raccontagli questa storia e fallo usare invece dell’acqua.

Educare gli altri su questo pericolo nascosto porterà ad evitare gravi lesioni come quella di Jacob.

E mentre è stato abbastanza fortunato da evitare di perdere i suoi piedi, altri potrebbero non avere quella possibilità.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una bambina di 3 anni viene presa dal dolore: ora la mamma sta diffondendo la parola sui pericoli nascosti della spiaggia
Trasformare una casa in rovina in una bella dimora: un lavoro incredibile e meraviglioso