Una madre dello Utah dà potere al figlio con la sindrome di Down attraverso affermazioni quotidiane

Nello Utah, Melanie e il suo giovane figlio Hudson, che ha la sindrome di Down, hanno iniziato una routine quotidiana che è sia toccante che significativa.

Ogni giorno, si mettono di fronte allo specchio e recitano insieme affermazioni positive. La vita non è sempre giusta, e alcuni affrontano più sfide di altri.

È importante sfruttare al massimo le benedizioni che riceviamo. Questo è esattamente ciò che Melanie e Hudson fanno ogni giorno.

Prima che Hudson iniziasse la scuola materna, hanno cominciato a guardarsi allo specchio insieme e affermare dichiarazioni positive su di sé.

Queste includono frasi come “Sono intelligente”, “Sono bello” e “Sono amato”. Questo rituale ha tanto dato potere a Hudson che ora recita queste affermazioni da solo.

Melanie ha condiviso un esempio commovente durante la loro apparizione al The Kelly Clarkson Show.

Ha ricordato un momento in un negozio di alimentari quando Hudson ha iniziato a recitare ad alta voce,

“Sono forte” e “Sono intelligente”, senza alcun incitamento da parte sua. Ognuno è creato con uno scopo ed è profondamente amato da Dio.

Insegnando a Hudson queste affermazioni, Melanie assicura che cresca sapendo di essere prezioso e amato, sia dalla sua famiglia che da Dio.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una madre dello Utah dà potere al figlio con la sindrome di Down attraverso affermazioni quotidiane
“Non potevo mangiare a causa del mio naso”. il “Pinocchio” ha mostrato com’era dopo la chirurgia plastica