Una giovane promessa con vitiligine dimostra che non dovremmo più adorare gli standard di bellezza

L’educazione di Shahad Salman nella sacra città di Mecca è stata tutto fuorché ordinaria.

Mentre molte persone là conducono vite tradizionali, Salman è sempre stata qualcuno di diverso.

Vivere con la vitiligine, una condizione caratterizzata dalla perdita di pigmento in alcune aree della pelle, avrebbe potuto essere un ostacolo significativo per la sua carriera di modella.

Tuttavia, Salman sta usando il suo particolare modello cutaneo per sfidare gli stereotipi di bellezza e promuovere la diversità nell’industria della moda.

Negli ultimi anni, inclusione e rappresentanza sono diventate più importanti che mai.

Molti marchi di moda si stanno impegnando a sfidare gli standard di bellezza tradizionali e abbracciare la diversità.

Diversi marchi, come GAP e Nike, assumono modelle che rappresentano persone reali, mostrando hijab, sindrome di Down, vitiligine e altre caratteristiche uniche sulle passerelle e sulle copertine editoriali.

In questo modo, promuovono l’inclusività e abbattendo barriere e stereotipi sociali.

Winnie Harlow e Shahad Salman sono nomi diventati sinonimi di abbattere barriere nell’industria della moda.

Come modelle con vitiligine, una condizione cutanea a lungo termine che causa la perdita di pigmento sulla pelle, hanno sfidato gli standard di bellezza convenzionali e promosso la diversità in passerella.

Entrambe le modelle sono apparse sulla copertina di Vogue Arabia sperando di emancipare le donne in tutta la regione. Harlow ha definito Salman stupenda, e la ragazza ha un alto potenziale per diventare un’icona della moda.

La stella nascente non dimentica mai coloro che l’hanno aiutata nel suo percorso. Il viaggio verso il successo di Salman è stato impegnativo.

Come donna con vitiligine, ha affrontato pressioni sociali e aspettative che cercano costantemente di plasmarla in qualcosa che non è.

Tuttavia, con il supporto della sua famiglia, ha superato queste sfide per diventare una sostenitrice dell’individualità e dell’inclusività.

Salman attribuisce alla sua famiglia il merito di averle dato il sostegno per diventare la persona che è oggi.

L’hanno incoraggiata ad abbracciare le sue qualità uniche e perseguire i suoi sogni, nonostante gli ostacoli sul suo cammino.

Salman è riuscita a sviluppare la fiducia e l’autoassicurazione necessarie per avere successo in un mondo che cerca costantemente di adattare le persone in strette scatole.

“Sono molto orgogliosa di me stessa perché ho affrontato molti campi diversi”, condivide.

“In tutta la mia opera, c’è un’impronta della mia cultura araba che riflette il nostro antico patrimonio arabo.”

“Sfidare gli stereotipi è molto importante”, dice Salman, “e avere fiducia in se stessi, anche. Questa è una delle mie caratteristiche più forti.

Sapere che posso essere una fonte di ispirazione per le persone mi ha aiutato molto. Ma in definitiva, sono qui perché non ho mai rinunciato. Sapevo dove dovevo essere.”

Shahad Salman non sta solo abbattendo gli stereotipi nell’industria della moda rappresentando modelle non convenzionalmente belle, ma sta anche demolendo falsi concetti sulle donne musulmane.

Come modella saudita basata a Mecca, Salman sta rappresentando la regione e combattendo gli standard di bellezza tradizionali.

Attraverso il suo lavoro come modella e sostenitrice della diversità e dell’inclusività, Salman sta sfidando le aspettative sociali e incoraggiando gli altri a abbracciare le proprie qualità uniche.

Il suo successo nell’industria della moda è una testimonianza del potere dell’individualità e dell’importanza della rappresentanza.

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una giovane promessa con vitiligine dimostra che non dovremmo più adorare gli standard di bellezza
La figlia più giovane di Faith Hill, Audrey, è il ritratto della madre: una vera meraviglia