Un’agente di polizia nutre un bambino affamato dopo un devastante uragano

Nel caotico periodo successivo all’Uragano Otis, un gesto gentile da parte di un agente di polizia di Città del Messico ha non solo commosso i cuori, ma ha anche portato a un meritato avanzamento di carriera.

Arizbeth Dionisio Ambrosio, una madre e agente di polizia di 33 anni, è stata inviata ad Acapulco dopo che la tempesta di categoria 5 ha devastato la zona.

In mezzo alla devastazione, ha incontrato una madre angosciata con un bambino di quattro mesi. Il neonato, che non aveva mangiato per un po’, piangeva dalla fame.

Senza esitazione, Dionisio, rendendosi conto che la madre non poteva allattare al seno, si è offerta di allattare il bambino lei stessa.

Questo gesto di compassione non è passato inosservato. Dionisio è stata promossa da “policía primero” a “suboficial” all’inizio di questa settimana.

Le sue azioni incarnano il profondo impatto dell’empatia e del servizio, anche di fronte a una catastrofe.

Pablo Vázquez Camacho, ministro della Sicurezza di Città del Messico, ha elogiato la dedizione di Dionisio.

In una dichiarazione, ha sottolineato come le sue azioni siano un faro di umanità, dimostrando il profondo impatto che la gentilezza di un singolo individuo può avere.

Ha annunciato con orgoglio la sua promozione, celebrando il suo impegno nel servire e proteggere, anche nelle circostanze

Valuta l'articolo
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un’agente di polizia nutre un bambino affamato dopo un devastante uragano
“La ragazza più bella si trasforma nella donna più bella”: il percorso da modella